Superare la paura del distacco dai genitori: come fare?

Consigli per riabituare il bambino al rientro all’Asilo dopo le vacanze di Natale e aiutarlo a superare la paura del distacco dai genitori.

Ci siamo, le vacanze di Natale sono appena finite e il ritorno alla quotidianità sembra davvero un’impresa sovrumana. Non solo per gli adulti, ma anche per i bambini. Non c’è nulla di cui preoccuparsi, quindi, se questo ritorno all’Asilo sembra un vero e proprio salto nel passato a settembre.

Se per qualche piccolo il cambiamento passa quasi inosservato, per qualcun altro porta con sé pianti, capricci e tragedie. Questo non significa che i bambini che non piangono siano migliori o più equilibrati, semplicemente che ognuno di loro ha bisogno dei suoi tempi per riabituarsi alla quotidianità dopo qualsiasi cambiamento.

–> Scopri come promuovere l’autonomia del bambino all’Asilo!

Perché, proprio adesso, il mio bambino piange all’Asilo?

Sembra davvero un paradosso: un bambino può accettare tranquillamente l’idea di frequentare quotidianamente l’Asilo e, subito dopo le vacanze di Natale, ricominciare di punto in bianco a soffrire terribilmente la mancanza dei genitori.

Le domande a questo punto sorgono spontanee: come mai? perché proprio adesso? questa resistenza si riproporrà alla fine di ogni vacanza?

Niente paura: in primis, ricordiamo che non esistono regole universali per provare a definire il comportamento dei bambini. Ogni piccolo è unico e inimitabile e, di conseguenza, le sue reazioni meritano di essere osservate, ascoltate e valutate individualmente.

In secondo luogo, non è né strano né preoccupante che un bambino soffra la mancanza dei genitori durante la giornata, soprattutto dopo aver passato qualche settimana in loro costante compagnia, tra coccole, regali e tante attenzioni.

Come riabituare il bambino al rientro all’Asilo 


Basteranno un po’ di tempo e tanta pazienza per riabituare gradualmente il bambino alla quotidianità dell’Asilo. L’ideale è incoraggiarlo, anche durante le vacanze, a stare ogni tanto e per qualche ora in compagnia del nonno, della baby sitter, di un’amica fidata e via così.

Questa buona abitudine permetterà al bambino di accettare con più continuità l’idea di non essere sempre in compagnia dei genitori e offrirà a mamma e papà la preziosa occasione di dedicare un po’ di tempo anche a loro stessi.

Sogni di lavorare con i bambini? Scopri come aprire un Baby Planet tutto tuo!